giovedì 30 marzo 2017

Viaggi. Yellowstone National Park

Terza tappa del nostro viaggio di nozze. 
New York, Toronto, Yellowstone, San Francisco, Monterey, Big Sur, Laguna Beach.
Da tanto atteso, intensamente desiderato, tanto sperato. 
Sembrava impossibile ma quel giorno era finalmente arrivato. 
Non era più solo un sogno. 
Ma la realtà.

Il mio è il diario delle emozioni che ho provato in quei giorni..
Immagini, suoni, odori..
Tutto quello che mi ha colpito, quello che è rimasto impresso nella mia mente e nel mio cuore.

Yellowstone National Park.



Natura selvaggia. 
Natura incontaminata.
Praterie interminabili.
Paesaggi mozzafiato. 
Vallate e canyon spettacolari.
Sorgenti termali e geyser alti quanto grattacieli.
Fiumi e pozze d'acqua variopinti dei colori di smeraldi e zaffiri.
Terrazzamenti in pietra e cascate da brivido.





Animali ormai rari: orsi grizzly, linci, aquile di mare dalla testa bianca, corvi, puma, cape delle nevi, orsi neri baribal, pecore delle montagne rocciose bighorn, alci, bisonti, lupi grigi, cervi muli e cervi wapiti (culi bianchi)...








Il più antico parco nazionale americano anzi del mondo, Patrimonio dell'Umanità, straordinario ecosistema per la presenza di fenomeni idrogeologici e geografici unici, è un "Supervulcano". 
L'ultima eruzione risale a 640 mila anni fa, ed è da allora che il supervulcano dorme un sonno tranquillo, regalando però fenomeni idrotermali spettacolari.

L'aria che si respira, i repentini cambiamenti climatici (siamo arrivati con il sole splendente e le maniche corte e il giorno dopo ci siamo svegliati sotto la neve!), la calma e la pace, ma anche l'energia e la forza della natura, è un posto dove si può ritrovare se stessi, dove l'anima e il corpo si ricaricano di una linfa vitale primitiva, primordiale, essenziale.

Il paesaggio mutevole e immutato e i colori.. 
Sì sono i colori la cosa che più mi ha colpito, così forti, intensi, vivi e in contrasto da sembrare quasi irreali, tanta è la meraviglia che suscitano.

Le foto non rendono l'idea dell'immensa bellezza della natura, non riescono a darti quello che vedono gli occhi. Con le foto si perde tanto ma almeno riguardandole ti ritornano in mente quei giorni, quei passaggi, l'aria che si respirava in quei momenti indimenticabili...












E' un posto che porterò sempre con me, mi rimarrà per sempre impresso nella mente e nell'anima. 
Un'esperienza unica e rara, a cui attingere con i ricordi quando avrò bisogno di calma, pace ed energia.


Nessun commento:

Posta un commento